Oggi vi presentiamo il quarto candidato alla carica di Consigliere LIFF per il quadriennio 2021-2024

Alessandro Palmeri – Elephants Catania

In che modo sei legato al Flag Football e qual é il tuo background professionale?

Sono legato al flag da quattro anni come dirigente e da subito ne ho capito l’importanza.

Da due anni sono il responsabile del settore Flag della nostra società (Senior, F3 e Junior) a cui mi dedico con passione ed entusiasmo e di ciò desidero ringraziare Peppe Strano e Valeria Guglielmino (creatori del movimento Flag a Catania) perché sono stati e continuano ad essere fondamentali per la mia crescita come Team Manager.

L’esperimento fatto con le squadre miste, sia nel Senior che nel Flag Junior, è stato determinate sia per la crescita del movimento al sud che per compattare tutto il gruppo (gli Elephants sono una vera Family), dando la possibilità a tutti i nostri atleti tesserati anche in periodo COVID di rimanere in attività!!

Ho iniziato 35 anni fa con il football giocando purtroppo solo per pochi anni perché, da buon siciliano, per motivi di studio e poi lavorativi sono dovuto emigrare ma non ho mai smesso di seguire gli Elephants ed i miei ex compagni ed oggi siamo di nuovo una “squadra” composta da 11 Dirigenti!

Da medico-chirurgo ortopedico seguo e vivo quotidianamente le problematiche dei team ma, soprattutto quest’anno, ho potuto constatare come sia stato determinante rispettare certe norme e regolamenti e vivendoli giornalmente in ospedale so come gestire certi protocolli rigidi.

2.Cosa ti ha spinto a candidarti alla posizione di Consigliere in un momento storico così complesso?

In un momento di incertezza come questo credo sia fondamentale dare sicurezza ai ragazzi, facendoli avvicinare ad uno sport che rispetta tutte le regole.

Vivere la side line insieme ai giovani è una grande emozione: questa è una disciplina sportiva che ritengo, assolutamente, propedeutica al Tackle ma che ha il grande vantaggio che può essere praticata ovunque, nei campetti, in spiaggia a scuola o per strada come facevamo noi da ragazzini.

Il mio obiettivo è di riportare il Flag nelle scuole (avevamo iniziato un importante progetto nel 2019 nelle scuole secondarie di primo e secondo grado con il patrocinio della FIDAF per il tramite della CSAP conclusosi con il Torneo Interscolastico di Catania e provincia) con progetti seri e mirati anche sulla disciplina e l’etica sportiva.

Il Flag è uno sport adatto a tutti, anche a chi non ha più l’età per mettersi casco e paraspalle ma vuole comunque divertirsi ed emozionarsi, segnando un Touchdown stringendo quella palla ovale fra le mani!

Tenuto conto della difficile situazione che stiamo vivendo, su quali aspetti sarà necessario concentrarsi nel breve e nel lungo termine?

La Liff è una Lega giovane ma in grande crescita.

Per tutte le ragioni che ho descritto ritengo che la mia candidatura sia utile al Movimento Flag in quanto reputo di poter dare oltre che la mia già consolidata esperienza frutto della gestione di 4 team Flag, con tutte le problematiche che spaziano dalla gestione di atleti minorenni fino agli over, la gestione  dell’organizzazione di eventi come il Raduno Open di selezione della Nazionale Femminile Senior di Flag Football tenutosi a Valverde nel 2019 ed inoltre, con l’arrivo della pandemia, della gestione dei protocolli Covid come dirigente e come medico, pertanto oltre a tutto ciò sento di poter apportare quella determinazione che possa permettere a questa palla ovale di crescere e farsi conoscere sempre di più (anche al Sud) espandendosi a macchia d’olio nelle scuole, nelle strutture sportive, coinvolgendo pubblico e famiglie.

Facciamo volare  la nostra palla ovale !!